Upgrade a Windows 8

windows-8-logoWindows 8 sta per giungere alla fase finale. Entro fine luglio 2012 Microsoft potrebbe lanciare sul mercato l’ultima versione dei suoi sistemi operativi desktop.

Gli utenti di Windows 7, Vista e XP potranno passare alla nuova versione con un piccolo contributo e a certe condizioni.

Windows 7:  per chi possiede questo sistema operativo, una procedura guidata consentirà l’aggiornamento a Windows 8 conservando i file personali, le applicazioni installate e le impostazioni del sistema. Unica eccezione: nel caso si passi a Windows 8 Enterprise, la procedura guidata funziona solo se si proviene da Windows 7 Professional o Enterprise.

Windows Vista: i proprietari di questo discusso sistema operativo potranno sfruttare appieno l’update assistito, ma solo se avranno preventivamente aggiornato Vista al Service Pack 1; in caso contrario, saranno trasferiti solo i file personali.

Windows XP: fatto salvo che sia stato aggiornato al Service Pack 3, la procedura potrà aggiornare il sistema operativo senza necessità di reinstallarlo, ma non si porterà dietro i file personali.

Per tutti, una nota dolente: non si potrà aggiornare tra diverse architetture, con la procedura guidata. In altri termini, se si volesse passare da un Windows 7, Vista o XP a 32 bit, per passare a Windows 8 a 64 bit vi toccherà reinstallare il sistema operativo.

Personalmente, non ho mai ritenuto troppo affidabile il passaggio guidato da un sistema operativo all’altro; ho sempre preferito l’installazione completa. In alcuni casi, però, può essere comodo usare quello strumento.

Ma quanto costa l’upgrade?

Fino al 31 gennaio 2013 (soltanto a partire dallo scorso 2 giugno) chi acquisterà un personal computer Windows 7 potrà aggiornarsi a Windows 8 versando un contributo a pari a 14,99 dollari. Il prezzo per l'Italia non è stato ancora confermato.